Via Umberto I, 41 01030. Castel Sant'Elia (VT)     |     segreteria@pec.comunecastelsantelia.it     |     0761.556425
  • lang0

TRADIZIONI CASTELLESI - TRADIZIONI PASQUALI

TRADIZIONI CASTELLESI - TRADIZIONI PASQUALI

TRADIZIONI PASQUALI

Il periodo pasquale a Castel Sant’Elia è caratterizzato da alcuni eventi religiosi tradizionali:
I più importanti riguardano:

- La domenica delle Palme:
“tradizione tipica castellese” ove sono coinvolti tutti i bambini da 0 a 10 anni, i quali insieme ai genitori, partecipano ad una processione mattutina che si snoda nell’abitato; tutti tengono in mano un ramo d’ulivo, abbellito con ciambelle di varie forme e nastri multicolori. I partecipanti alla processione fanno una prima sosta in piazza D’Azeglio per la benedizione dei rami d’ulivo poi si portano alla Chiesa Parrocchiale per la Messa. La ciambellina tipica della “domenica delle palme” è composta da ingredienti semplici quali “farina, uova, zucchero” ma non mancano integrazioni ed abbellimenti con confetti, e pallini zuccherati.

- Processione del Venerdì Santo
La processione parte dalla Chiesa Parrocchiale e si snoda per l’abitato. Il percorso è illuminato da fiaccole. Il Corteo è composto da vari figuranti, dalla rappresentazione del Cristo con la croce e le catene, alle veroniche, ai soldati a cavallo, seguito dalle Confraternite dei SS. Patroni e della Madonna di Loreto: che portano a braccia, la statua del Cristo morto e della Madonna.
La Banda Musicale accompagna il percorso con brani funebri.
Tutta la cerimonia è seguita dal religioso silenzio e partecipazione della popolazione intervenuta.


ultimo aggiornamento di Venerdì 03 Novembre 2017 10:17
stampa